Fatture telefonia a 28 giorni, Agcom: i rimborsi entro il 31 dicembre

Entro il 31 dicembre 2018 gli operatori di telefonia dovranno restituire in fattura i giorni illegittimamente addebitati agli utenti a seguito della fatturazione a 28 giorni. Questa la decisione dell’Agcom nella delibera 269/18/CONS.

Le quattro compagnie di Tlc destinatarie del provvedimento sono Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb. “L’Autorità, con le delibere 112/18/CONS, 113/18/CONS, 114/18/CONS e 115/18/CONS, aveva diffidato gli operatori a far venir meno gli effetti dell’illegittima anticipazione della decorrenza delle fatture emesse successivamente alla data del 23 giugno 2017”, si legge nella nota emessa a seguito del Consiglio Agcom, relatore il commissario Francesco Posteraro. “Con la delibera 269/18/CONS, l’Autorità, nel rispetto delle recenti indicazioni del Tar del Lazio, volte a contemperare i diritti degli utenti con le esigenze di sostenibilità economico-finanziaria da parte delle aziende, ha individuato il nuovo termine entro cui gli operatori dovranno ottemperare a quanto richiesto nei citati provvedimenti di diffida”. I rimborsi potranno essere restituiti anche in più fatture – ha specificato l’Authority presieduta da Angelo Marcello Cardani – ma in ogni caso entro il 31 dicembre di quest’anno. Il provvedimento vale per la telefonia fissa, anche di tipo convergente.

Il provvedimento adottato dall’Autorità intende salvaguardare in tempi rapidi i diritti di tutti gli utenti coinvolti dagli aumenti tariffari imposti dagli operatori”, sottolinea l’Autorità. Inclusi quelli che nel frattempo hanno cambiato operatore: saranno infatti garantite adeguate modalità di recupero delle somme dovute – puntualizza l’Autorità – all’esito dei contenziosi ancora pendenti dinanzi al Tar Lazio, la cui discussione di merito è prevista a novembre prossimo.

Il calcolo dei giorni di servizio che ciascun operatore dovrà riconoscere in fattura ai propri utenti dovrà riguardare il periodo compreso tra il 23 giugno 2017 e la data in cui è stata ripristinata la fatturazione su base mensile. Chi non ha cambiato operatore dal 27 giugno ad oggi, non dovrà fare nulla per attivare la procedura : questa partirà in automatico. Chi, invece, ha cambiato operatore che dovrà fare? Aspettare – fanno sapere dall’Agcom – che le modalità di restituzione saranno definite a valle della decisione del tar del Lazio, a novembre (un contenzioso avviato dagli operatori per opporsi a un diverso tipo di rimborso che Agcom aveva deciso in precedenza, di tipo economico anziché in forma di giorni).

Hai un problema con un gestore telefonico? Hai subito una truffa telefonica? Hai ricevuto degli SMS truffaldini che hanno terminato il tuo credito telefonico? Hai ricevuto penali che credi non siano dovute? Un gestore ti ha lasciato senza linea Adsl o telefono? Fai valere i TUOI DIRITTI tramite la nostra società specializzata in conciliazioni nella telefonia. Affidaci la pratica GRATIS! Noi li risolviamo e ti facciamo indennizzare! Contattaci: CTIME – Consulenze Telefonia – Via Giuseppe De Nittis, 24 – Barletta – www.luigicafagna.it
📧 info@luigicafagna.it
☎️ Tel.0883/957948
📱 Whatsapp 370/1370030

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.